I Settori

Sicurezza e tracciamento: monitoraggio delle attività della criminalità organizzata, soprattutto nella ricerca di piantagioni di droga, non sempre individuabili dagli elicotteri data la distanza.

Lavori in quota: Ispezione di determinati punti critici in totale sicurezza per l’uomo e può essere estremamente rapido e di notevole aiuto per il trasporto di funi tra due pareti di una vallata con una tolleranza sulla precisione del punto di sgancio di qualche centimetro.

Agricoltura e viticoltura di precisione: Esecuzione di ispezioni per interventi agronomici, tenendo conto delle effettive esigenze colturali e delle caratteristiche biochimiche e fisiche del suolo. Questo settore è sicuramente quello più ad alto in fermento. L’utilizzo dei rilevamenti aerei con i sensori appropriati permette la creazione di mappe di vigore di colture agricole, indicano con millimetrica precisione (anche per singola pianta) in quale zona del campo e quali piante soffrono o hanno la necessità di nutrimento, oppure dove necessita l’intervento di trattamenti antiparassitari o fertilizzanti.

Monitoraggio produzione e distribuzione dell’ energia, impianti industriali, dighe e piattaforme marine: monitorare nel tempo gli impianti di produzione/trasporto di energia elettrica (eolico, fotovoltaico, idrico, centrali termoelettriche, linee elettriche, ecc.) o più in generale impianti industriali (ciminiere, strutture, tubazioni, gas di scarico, ecc.), grandi opere metalmeccaniche (piattaforme marine, ponti, grandi strutture in acciaio, gasdotti, ecc.) e grandi opere edili (dighe, ponti, viadotti, ecc.).

Telerilevamento: grazie alla possibilità di volare anche a quote molto basse e di disporre di sensori di piccole dimensioni ma di ottima qualità, gli APR possono essere utilizzati per applicazioni legate al telerilevamento quali la creazione di mappe di vigore di colture agricole e monitoraggio dello stato di salute della vegetazione, la creazione di mappe di copertura e uso del suolo, per l’analisi e il supporto nelle fasi immediatamente successive a calamità naturali oppure per il monitoraggio e la mappatura delle dispersioni termiche di edifici (case, capannoni, impianti industriali) privati e pubblici.

Aerofotogrammetria e rilievo dell’architettura: la fotogrammetria può essere accostata agli APR e al loro utilizzo per la creazione di modelli digitali del terreno, produzione ortofoto e, allo stesso tempo, per il rilevamento architettonico di infrastrutture ed edifici per la creazione di modelli 3D.

Monitoraggio ambientale, calamità naturali e disastri generati dall’uomo: l’osservazione dall’alto di aree verdi non raggiungibili via terra, per l’individuazione dell’abusivismo, le discariche illegali e le sostanze nocive presenti sul territorio (aria, acqua, e terra), così come anche durante le calamità naturali e nell’identificare le aree soggette a dissesti idrogeologici, oppure nella verifica delle strutture architettoniche colpite da terremoti o altri disastri.

Biodiversità e monitoraggio fauna: monitoraggio degli animali selvatici e il controllo numerico periodico per quelle specie con un alto tasso di riproduzione che potrebbero essere un problema sia per la biodiversità dell’ambiente in cui vivono sia per quanto riguarda i danni economici causati alle produzioni agricole e zootecniche presenti sul territorio.

Operazioni di ricerca e soccorso: operazioni di ricerca e soccorso consentendo di effettuare delle ricognizioni in tempi rapidi, in particolare a seguito del verificarsi di situazioni di emergenza.

Videoriprese e fotografie professionali e in generale: gli APR, in combinazione con i più recenti strumenti video e foto digitali professionali usati nel cinema, stanno sviluppandosi nelle riprese di eventi sportivi o nella cartografia dall’alto